Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

Informativa estesa

         

Sei in: Eventi e news > Ultime notizie

Ultime notizie

22/05/2017

Yoga in carrozzina, al via le iscrizioni

Aus Niguarga, Spazio Vita e il centro “Io Yoga” lanciano un corso ad hoc rivolto alle persone con paraplegia. Dalla mobilità alla respirazione, tanti i benefici.

Sono aperte le iscrizioni al corso di yoga per persone con paraplegia promosso da Aus Niguarda, in collaborazione con il centro “Io Yoga” e la cooperativa “Spazio Vita Niguarda”. Lo yoga per le persone in carrozzina è una pratica già diffusa all’estero – ma che in Italia ancora trova poche esperienze - che offre la possibilità di imparare e praticare lo yoga attraverso una serie di esercizi pensati ad hoc per chi ha una paraplegia.

Il corso si svolgerà all’interno di “Spazio Vita Niguarda”, uno spazio aperto al territorio e che propone attività rivolte alle persone con disabilità, ma non solo. Uno degli obiettivi di “Spazio vita”, infatti,  è quello di aprirsi al territorio e agli abitanti del quartiere. E così, lo scorso anno, è stato avviato un corso di yoga aperto a tutti. Un’occasione di incontro e conoscenza, ma anche stimolo per avviare una sperimentazione: corsi misti di yoga rivolti a persone con disabilità e non.

Questo percorso di sperimentazione è servito per adattare gli esercizi di yoga tradizionali alle esigenze delle persone in carrozzina. Inoltre, la sperimentazione ha dimostrato che lo yoga può essere praticato in sicurezza e piacevolezza dalle persone paraplegiche. Diversamente da altri modelli esteri che spesso ricordano la fisioterapia, la metodologia proposta, permette il movimento della persona in totale autonomia rispettando i ritmi di ognuno.

Inoltre, data la peculiarità di ogni situazione, gli esercizi di respirazione della lezione vengono adattati alle necessità individuali questo permette la partecipazione anche a persone con limitazioni importanti: ognuno diventa gradualmente la guida di se stesso imparando a conoscere sempre meglio il proprio corpo attraverso l’ascolto profondo di sé. 

Il lavoro svolto durante il periodo di sperimentazione ha anche confermato i benefici specifici che le persone con paraplegia possono ottenere dalla pratica dello yoga. Dalla maggiore mobilità del tronco e delle braccia, alla maggiore padronanza della respirazione, dalla capacità di riconoscere gli stati di agitazione al rilassamento profondo nel corso della pratica.

Chi fosse interessato, può partecipare a una lezione di prova gratuita. L’iscrizione a un primo pacchetto di sei lezioni prevede un contributo di 60 euro. Per saperne di più, visitate il sito di Aus Niguarda.

Per informazioni e iscrizioni
Segreteria Spazio Vita Niguarda
mail: segreteria@spaziovitaniguarda.com  
tel: 02 6472490